Lo studio

Principi e metodologia

Lo Studio Legale Somaschini ha sede a Desio ed opera direttamente dinanzi ai Tribunali di Monza, Milano, Lecco, Como e di tutta la Lombardia.
Principale obiettivo dello Studio è l’integrale soddisfazione del cliente, le cui problematiche vengono affrontate e risolte con responsabilità e competenza, con condivisione delle soluzioni più opportune e costante aggiornamento sullo svolgimento dell’incarico affidato.
Alla base dell’attività, massima disponibilità e assoluta trasparenza dello Studio nei confronti della clientela, necessario elemento per l’instaurazione e il mantenimento di un forte legame fiduciario.
Particolare attenzione è rivolta ai problemi relativi al diritto di famiglia (separazioni, divorzi, assegno di mantenimento…) ed al diritto immobiliare (acquisto/vendita di immobili, appalti e questioni su vizi e difetti, contratti di locazione/ sfratti e condominio).
Le consulenze nel diritto civile sono il fondamento necessario per farvi assumere le corrette decisioni al fine di prevenire dispendiose liti giudiziarie: un intervento tempestivo e qualificato del legale garantisce infatti una rapida soluzione ai vostri problemi ed evita inutili perdite economiche.

L’Avv. Elena Somaschini

Nata a Desio il 27.04.1983, dopo la maturità scientifica si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.
Svolge il praticantato presso noti studi civilisti, nel settembre 2011 consegue l’abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato presso la Corte d’Appello di Milano e dal 2012 è iscritta all’albo degli Avvocati dell’Ordine di Monza.
Opera con dedizione e impegno quotidiano nell’ambito del diritto civile, fornendo consulenza giudiziale e stragiudiziale ad aziende e a privati.
Grazie all’esperienza acquisita negli anni e al costante aggiornamento professionale, è in grado di gestire con successo problematiche di una certa complessità, fornendo un servizio affidabile, celere e competente, assistendo altresì le parti ammesse al patrocinio a spese dello Stato.
Privilegia la creazione di un rapporto diretto con i propri assistiti mediante l’ascolto di ciascuna specifica esigenza e lo studio condiviso della migliore strategia legale da adottare al fine di addivenire nel più breve termine alla risoluzione delle problematiche.
Le spiccate attitudini alla comprensione e all’ascolto le consentono di gestire al meglio, con sensibilità e la dovuta riservatezza, le situazioni più delicate ed emotivamente complesse, come come quelle relative alle vicende familiari.